Il Caseificio Di Nucci a Terra Madre – Salone del Gusto

Dal 20 al 24 settembre 2018 saremo a Lingotto Fiere nel Mercato dei produttori e delle comunità del cibo per il grande evento Slow Food e per cambiare il mondo con il cibo.

Gli ultimi preparativi, prima di salire sul furgone del Caseificio Di Nucci e partire alla volta di Torino. Torniamo nel capoluogo piemontese dopo l’ultima edizione di Terra Madre – Salone del Gusto del 2016, quando i nostri formaggi della tradizione molisana sono stati assaporati da tante persone provenienti da tutto il mondo nel cuore della città, nel Parco del Valentino.

Saremo dal 20 al 24 settembre 2018 tra i protagonisti della 12esima edizione di Terra Madre – Salone del Gusto, il più grande evento internazionale Slow Food dedicato alla cultura del cibo, e siamo felici di poter incontrare e rincontrare tanti di voi. Siamo fieri di esserci anche stavolta e di rappresentare il Molise con il Caciocavallo di Agnone e la Stracciata molisana, con i nostri prodotti caseari tipici e con l’idea che le produzioni tradizionali a latte crudo e senza fermenti, specchio di un territorio – in questo caso l’Alto Molise – che possa esprimere nei sapori il suo valore e la sua biodiversità, faccia la differenza. Da sempre Slow Food valorizza i formaggi a latte crudo e questa è un’occasione preziosa affinché i visitatori ne vengano a conoscenza e comprendano le differenze, ma è anche un’occasione per noi produttori di fare rete.

Terra Madre – Salone del Gusto torna negli spazi di Lingotto Fiere, tra i 75mila metri quadrati di padiglioni in cui sarà allestito il Mercato dei produttori e delle comunità del cibo. Ci troverete proprio qui. Per incontrarci, vi basterà raggiungere il Padiglione 2. Lo stand è il numero 2 C 126. Orari: tutti i giorni dalle 10.00 alle 21.30, tranne lunedì 24 dalle 10.00 alle 19.00. L’ingresso è da Via Nizza 294. Saremo con mille espositori provenienti da 83 Paesi diversi, fra 150 Presidi Slow Food italiani e 103 Presidi Slow Food internazionali.

Sarà un’edizione molto speciale, non solo perché nelle cinque giornate della manifestazione si potrà idealmente partecipare a 900 eventi e conoscere cibi e culture gastronomiche di ogni angolo del pianeta, ma soprattutto per il tema a cui si ispira Terra Madre – Salone del Gusto, ovvero Food for Change.

La scelta del cibo che quotidianamente portiamo in tavola è il più potente strumento per avviare una lenta e pacifica rivoluzione nei consumi e nella produzione agricola.

Scegliere di cambiare significa produrre e mangiare cibo nel rispetto dell’ambiente, dell’equità sociale, delle risorse del pianeta, dell’origine degli alimenti, della biodiversità. Tutti possiamo partecipare a questo cambiamento, consumando consapevolmente materie prime che non incidono su un pianeta messo alla prova dal cambiamento climatico e da pratiche di produzione agricola e zootecnica intensive.

#foodforchange tema e campagna di questa edizione è il nome dato anche alle cinque aree tematiche costruite dai delegati della rete Slow Food a Lingotto Fiere. L’area “Slow Meat” è dedicata alle riflessioni e testimonianze sulla produzione di carne, “Slow Fish” al pesce, “I Semi” alle origini del cibo e al commercio dei semi, nelle mani di poche multinazionali, “Cibo e salute” alla relazione tra alimentazione e salute, “Api e insetti” al valore degli impollinatori per la produzione agricola e per il ruolo cruciale che svolgono per la biodiversità.

Tra gli eventi che vogliamo segnalare – ma il programma è davvero ricchissimo ed interessante – c’è l’incontro del 21 settembre, alle 13.00, nella Sala Blu del Forum di Lingotto Fiere. Si intitola “Slow Cheese, difendiamo il latte crudo”, un appuntamento che segue alla creazione della rete mondiale dei produttori di formaggi a latte crudo durante il Cheese 2017 di Bra (CN). Un incontro per ascoltare le esperienze di quanti ritengono che i formaggi di qualità si facciano solo con il latte crudo, senza pastorizzare e aggiungere fermenti, allevando bene gli animali, custodendo con cura e passione i pascoli e le antiche razze locali.

Domenica 23 settembre, alle 10.30, vi invitiamo a partecipare all’evento “Naturale è possibile” (Sala Blu, Forum di Lingotto Fiere) dedicata ai prodotti e produttori che hanno rifiutato additivi, conservanti, starter, coloranti, antiossidanti. Dunque produttori di formaggi senza fermenti, di salumi senza nitriti e nitrati, di vino senza solfiti e lieviti selezionati, di pani con pasta madre.

Per partecipare a Terra Madre – Salone del Gusto è necessario acquistare un biglietto d’ingresso e prenotandolo online ci sono vantaggi: 5 euro il biglietto singolo e 20 euro l’abbonamento per i cinque giorni, oltre ad un euro per la prevendita. L’incasso finanza la partecipazione dei delegati di Terra Madre e i progetti della rete Slow Food in Africa. Nei giorni dell’evento, invece, il biglietto d’ingresso è di 10 euro.

Vi aspettiamo a Torino dal 20 al 24 settembre per cambiare insieme il mondo con il cibo.

Condividi su:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *