Un’immersione nella Riserva Mab UNESCO Alto Molise

Riserva Mab UNESCO Alto Molise

Credit Riserva Mab UNESCO Alto Molise - Massimo Palmieri

Passeggiate, escursioni, visite guidate nelle riserve di Montedimezzo e Collemeluccio e tanti eventi nei 7 paesi del territorio della riserva della biosfera altomolisana.

L’Alto Molise è la terra della biodiversità. Boschi rigogliosi, specie vegetali di ogni tipo, pascoli, rendono unico il territorio, che si spalanca agli occhi dei visitatori come uno spettacolo, sempre nuovo, offerto dalla natura.

Orgogliosi e fortunati nel vivere in un’area tanto ricca per ambiente e paesaggio, oggi per la nostra rubrica #molisestories vogliamo condurvi nelle meraviglie naturali della Riserva della Biosfera Mab UNESCO Alto Molise, ad un passo da Agnone e da Isernia.

LE AREE NATURALISTICHE DI COLLEMELUCCIO E MONTEDIMEZZO

La Riserva Mab UNESCO Alto Molise comprende le riserva naturali di Collemeluccio e Montedimezzo, sette siti di importanza comunitaria (SIC), siti archeologici di prestigio, boschi e vegetazione che rendono l’area di grande valore dal punto di vista naturale, culturale e nell’ambito della valorizzazione della biodiversità. Luoghi che diventano laboratori di tutela e conoscenza della natura, della diversità biologica e del paesaggio culturale.

NATURA SENZA BARRIERE MONTEDIMEZZO 22 GIUGNO 2019 (27)

Montedimezzo – Riserva Mab UNESCO Alto Molise – Massimo Palmieri

Unisce il territorio di 7 Comuni – Carovilli, Chiauci, Pescolanciano, Pietrabbondante, Roccasicura, San Pietro Avellana e Vastogirardi – per una superficie totale di oltre 25mila ettari, dopo l’ampliamento ufficializzato nel 2014 durante la 26° sessione dell’International Co-ordinating Council (ICC) del Programma MAB UNESCO, tenutasi a Jönköping (Svezia). Grazie ad un processo volontario delle comunità locali, che sono riuscite a fare rete, è stata costruita la prima Riserva della Biosfera italiana completamente autonoma da enti parco sia regionali sia nazionali, che fa parte a pieno titolo del Network Mondiale delle Riserve della Biosfera (World Network of Biosphere Reserves – WNBR).

Il nucleo originario è costituito dalla Riserva MAB di Collemeluccio-Montedimezzo, che comprende le due aree naturalistiche, custodite dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Isernia, con centri visite e aree pic nic in cui partecipare ad escursioni nei boschi, visitare le aree faunistiche o partecipare a percorsi di educazione ambientale e agli eventi che vengono organizzati, in particolare in estate.

Per partecipare ad escursioni o passeggiate in autonomie nelle aree delle Riserva – Montedimezzo – Collemeluccio – Bosco Pennataro – Monte Capraro – Bosco San Martino Cantalupo – bisogna comunicarlo al Reparto Carabinieri Biodiversità di Isernia (tel. 08653935, e-mail utb.isernia@forestale.carabinieri.it)

I SENTIERI DI MONTEDIMEZZO SONO PERCORRIBILI DA TUTTI
natura a Montedimezzo

Riserva Mab UNESCO Alto Molise – Massimo Palmieri

Nella Riserva di Montedimezzo, che si estende per 291 ettari tra Vastogirardi, Carovilli e San Pietro Avellana, è possibile visitare, oltre al museo naturalistico privo di barriere architettoniche, anche un’ampia area faunistica (con funzione di ricovero degli animali in difficoltà rinvenuti sul territorio). Qui si possono fare escursioni e passeggiate sui sentieri, a piedi e in mountain bike.

Il sentiero di Colle San Biagio, in particolare, è attrezzato per persone diversamente abili. Infatti, il centro visitatori mette a disposizione gratuitamente la guida in Braille, l’auto guida e due elettro-scooter per muoversi lungo il percorso.

Nella Riserva di Collemeluccio, che si estende per 160 ettari, seguendo la rete sentieristica è possibile immergersi in un contesto naturale di particolare pregio. Si possono ammirare esemplari di abete bianco autoctono, cerri e tante altre piante di diverse tipologie. Nell’area antistante al piccolo centro visite sono presenti un’area pic-nic ben strutturata e un’area adibita al campeggio di gruppi organizzati.

Sul SITO WEB della Riserva Mab UNESCO Alto Molise, ci sono informazioni sui percorsi e i sentieri che si possono seguire e tutte le informazioni utili. Gli orari di apertura al pubblico dei Musei di Montedimezzo e Collemeluccio e dei recinti faunistici di Montedimezzo sono: dalle 8.00 alle 17.00 tutti i giorni.

IL CALENDARIO DEGLI EVENTI DELL’ESTATE 2019 NEL TERRITORIO DELLA RISERVA DELL’ALTO MOLISE

Per promuovere il valore della Riserva della Biosfera Mab UNESCO Alto Molise, nell’ottica dello sviluppo condiviso i 7 Comuni, le Pro loco, le associazioni del territorio altomolisano  sono riusciti a fare squadra, per realizzare un cartellone unico di eventi per l’estate 2019.

Il programma è stato strutturato in modo da valorizzare gli eventi principali. Tra questi, la Festa di Sant’Anna di Pescolanciano (dal 24 al 26 luglio), il 45° Sannita Teatro Festival di Pietrabbondante (dal 2, 6, 8, 10, 11, 12, 16 e 18 agosto), la 30° Fiera del Tartufo Nero di San Pietro Avallena (10 e 11 agosto), il Workout in Silent con serata di musica live a Chiauci (10 agosto), il Festival Nuvole, Chitarre e Note di Carovilli (12 agosto), le Serenate Roccolane a Roccasicura (14 agosto), la Sagra dei Cazzerelli e Fagioli di Vastogirardi (24 agosto).

SCARICA QUI IL CALENDARIO DEGLI EVENTI DELL’ESTATE 2019 NELLA RISERVA MAB UNESCO ALTO MOLISE:

eventi estate 2019_riserva mab_2.0 (1)

Inoltre, è stato creato un vademecum con i numeri utili da poter contattare: enti, Pro loco, guardia medica, Carabinieri, associazioni, numeri sui luoghi della cultura da poter visitare come l’area archeologica di Pietrabbondante, il Castello e borgo antico di Vastogirardi, il Castello d’Alessandro di Pescolanciano, le aree naturalistiche come le Riserve di Collemeluccio e di Montedimezzo, l’Osservatorio astronomico di San Pietro Avellana, il Parco Avventura nel bosco di Sant’Onofrio di Chiauci, le Chiese, il Santuario della Madonna di Vallisbona di Roccasicura, i musei, come il Museo Arti Mestieri Costumi e Archeologia di San Pietro Avellana ed altri.

Tante le opportunità per scoprire l’Alto Molise. Noi vi aspettiamo ad Agnone, per visite guidate e degustazioni nel laboratorio dei formaggi, nelle cantine di stagionatura del Caciocavallo di Agnone e nel nostro Museo di Arte Casearia e della Transumanza.

Condividi su:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *