Agnone, la città dell’artigianato

Agnone la città dell’artigianato, la città del Caseificio Di Nucci, è in Alto Molise, in provincia di Isernia, al confine tra Molise ed Abruzzo. Città dalle nobili radici culturali, perla di artigianato, di storia e di sapori. Si erge nel cuore dell’Appennino alto molisano – crocevia di antiche e sorprendenti testimonianze – sulla roccia di un colle di tufo, sovrastando con i suoi 14 campanili il paesaggio sconfinato della valle del Verrino.

Quando si arriva ad Agnone, tutto parla di artigianato. Si percorre il corso principale della cittadina fino all’anima più antica del centro storico soffermandosi tra i negozi di produzione dei confetti e della pasticceria d’autore, seguendo i profumi che si spandono dai panifici ed osservando le botteghe dei maestri ramai e degli orafi, scoprendo l’arte casearia che nasce dalla civiltà della transumanza. Agnone si trova, non a caso, lungo la linea del Tratturo Celano-Foggia, un tempo percorso dai pastori nel condurre greggi e mandrie dalla montagna al mare.

Nel suo centro storicosi possono riconoscere anche sculture veneziane, che risalgono al XII secolo, quando la famiglia dei Borrello, che dominava la zona e che aveva prestato servizio alla corte del Doge di Venezia, portò ad Agnone soldati ed artigiani veneziani. Il quartiere La Ripa è ancora oggi detto “borgo veneziano”.

Condividi su:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone