Gnocchi di castagne e Caciocavallo di Agnone

Un piatto squisito che valorizza uno degli ingredienti tipici dell’autunno abbinato al Caciocavallo stagionato.

Il nostro viaggio nei sapori d’autunno continua ed oggi vi proponiamo un piatto a base di uno degli ingredienti della stagione autunnale per eccellenza: le castagne.

 

Sono buonissime arrostite, magari davanti ad un camino acceso ed un calice di vino. Ma le castagne sono anche ottimi ingredienti per preparare dolci e primi piatti, grazie alla versatilità della loro consistenza farinosa.

Così, ispirandoci alla ricetta di Il Giornale del Cibo, abbiamo pensato ad un piatto speciale, ideale per divertirsi in cucina durante il fine settimana, una pietanza che unisce tradizione e ricerca di nuovi sapori.

 

D’altronde, nei giorni dell’Estate di San Martino, in Molise c’è chi usa preparare gli gnocchi in casa e questa è una deliziosa e prelibata variante.

Ecco per voi la ricetta degli Gnocchi di castagne e patate su fonduta di Caciocavallo di Agnone.

INGREDIENTI

Per gli gnocchi:

500 gr patate

300 gr castagne

1 uovo

50 gr farina bianca

50 gr farina di castagne

1 goccia olio d’oliva

sale

noce moscata

Per la fonduta di Caciocavallo:

300 gr circa di Caciocavallo di Agnone stagionato

una manciata parmigiano o Grana grattugiato

una noce burro

latte o panna

PROCEDIMENTO

Prima di tutto preparate gli gnocchi di patate e castagne.

Mettete a bollire le castagne e le patate in due recipienti separati. Quando saranno cotte, passatele al setaccio aggiungendo l’uovo, la farina bianca e la farina di castagne, l’olio extravergine d’oliva, un po’ di sale e di noce moscata grattugiata.

Lavorate il tutto fino a creare un impasto morbido, il quale per essere pronto non deve restare impresso sulle mani. Quindi cercate di bilanciare la preparazione aggiungendo altra farina, se necessario.

A questo punto, date la forma che preferite ai vostri gnocchi, prima creando delle lunghe strisce di pasta arrotondata, poi tagliandola in piccoli rettangoli, che potrete “cavare” con le dita, utilizzando una forchetta o una grattugia.

Ora è il momento di mettere l’acqua sul fuoco, ma mentre aspettate che cominci a bollire, fate sciogliere il Caciocavallo di Agnone stagionato, precedentemente grattugiato, in un pentolino a fuoco basso con il burro, una manciata di Parmigiano Reggiano, un po’ di latte o di panna, fino ad amalgamare il tutto in una consistenza cremosa.

Adesso potete impiattare, ponendo nel piatto la fonduta di Caciocavallo di Agnone con un goccio d’olio, sulla quale adagerete gli gnocchi, per poi condirli con il resto del formaggio.

Il risultato è squisito. Provate e buon appetito!

Per ricevere direttamente a casa il Caciocavallo di Agnone stagionato, puoi acquistarlo nel nostro Shop online.

Sbizzarrite pure la vostra creatività in cucina e ricordate di taggare il Caseificio Di Nucci su Facebook e su Instagram per condividere con noi le vostre splendide ricette. Potete anche usare l’hashtag #caseificiodinucci.
Foto di Adelina Zarlenga e Eleonora Mancini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SHOP