Pane e Formaggio, creatività in cucina con i grani antichi

Abbinamenti e ricette tra le farine del Molino Cofelice e i formaggi tradizionali Di Nucci, da provare a casa per aperitivi e gite in campagna.

Pane e formaggio, abbinamento semplice quanto creativo. Le accoppiate possono essere potenzialmente infinite e in tutto il mondo le ricette in cui la farina sposa il latte sono tantissime, spesso espressione di tradizioni e gusti locali.

In Molise, la tradizione più autentica del pane e formaggio viene dalle farine che nascono dal recupero di grani antichi, sapori che si abbinano perfettamente con i nostri formaggi tradizionali, plasmati dal latte altomolisano.

Così dopo aver degustato formaggio e birra con il birrificio artigianale La Fucina ed aver continuato il nostro viaggio alla scoperta dei migliori abbinamenti, con i consigli per degustare insieme formaggio e marmellate, confetture, composte, sottoli, sughi, patè dalle specialiste della BioSapori, vi proponiamo alcune deliziose e salutari ricette da realizzare con le farine Cofelice e sbizzarrirsi di gusto in cucina.

Il Molino Cofelice nasce nel 1915 a Matrice, in Provincia di Campobasso, per trasformare con le sue macine a pietra i prodotti dell’agricoltura locale. Fu rilevato dalla famiglia Cofelice nel 1958, che è rimasta ancorata alle produzioni molisane, ponendosi l’obiettivo, in tempi più recenti, di recuperare i grani antichi, espressione della biodiversità locale, di cui alcune coltivazioni stavano scomparendo. La famiglia Cofelice ha chiesto agli agricoltori del territorio di riseminare questi grani, come il Senatore Cappelli e il Saragolla, un grano simile a quello che è diventato noto come kamuth, e il granone Agostinello, che era stato sostituito da varietà più standardizzate attraverso l’incrocio con altri tipi di mais. Oggi dà vita ad un’ottima farina ideale per preparare la polenta e la tradizionale pizza di granone molisana. I grani sono coltivati senza concimi chimici, macinati a pietra, e sono buoni anche per quanti hanno delle intolleranze alimentari al glutine.

Tra le farine con cui impastare pane, pizze, pasta, biscotti e sfiziose preparazioni ci sono quelle integrali e semi integrali, le farine di grano tenero e di grano duro, le farine di ceci e di legumi, la farina con semi di canapa.

Con i consigli della signora Annarita, titolare del Molino Cofelice con il marito Dionisio Cofelice, proviamo ad impastare alcune delle prelibate farine artigianali del molino di Matrice, per preparare semplici e gustose ricette in abbinamento con i formaggi del Caseificio Di Nucci.

 

Gli abbinamenti

Visto che siamo in piena primavera e la voglia di trascorrere giornate all’aria aperta è tanta, la signora Annarita propone due ricette ideali da assaporare durante un aperitivo o da stuzzicare durante un pic nic nella natura. Ricette apprezzate anche dai bambini.

CECINA CON SCAGLIE DI CACIOCAVALLO di AGNONE

 

Ingredienti:

– 1 lt d’acqua

– 300 g di farina di ceci Cofelice

– sale qb

– pepe qb

– sei cucchiai di olio evo

 

 

 

Procedimento:

Mescolare la farina con l’acqua e farla riposare 3/4 ore oppure tutta la notte. Eliminare la eventuale schiuma che si potrebbe formare in superficie, aggiungere il sale, 3 cucchiai di olio, il pepe e versare l’impasto che si presenterà liquido in una teglia abbastanza grande unta con il restante olio.  La cecina dovrà essere alta circa 1 cm.

Infornare a 230 gradi per circa 10 minuti sul fondo del forno e poi alzare la teglia per far fare una crosticina sulla parte superiore.

Al centro dovrà risultare umida.

Servire la cecina calda accompagnandola con le scaglie di Caciocavallo di Agnone del Caseificio Di Nucci.

MUFFIN SALATI CON SCAMORZA APPASSITA 

Ingredienti:

(per circa 15 persone)

– 250 g di farina mix cereali Cofelice

– 200 ml di latte

– 40 ml di olio di semi di arachidi

– 3 uova

– sale qb

– noce moscata

– pepe qb

– 100 g di scamorza passita Di Nucci

– 150 g di mortadella o prosciutto cotto a dadini

– 50 g di caciocavallo stagionato grattugiato

– 12 g di lievito istantaneo per torte salate

Procedimento:

Mettere in una terrina le uova, l’olio, il latte, il pepe, il sale e la noce moscata.

Battere bene con una forchetta, aggiungere la farina miscelata con il lievito e infine la Scamorza del Caseificio Di Nucci e il prosciutto/mortadella a dadini.

Accendere il forno a 180 gradi e dopo aver riempito gli stampini fino all’orlo, infornarli per circa 20/25 minuti fino a quando non saranno dorati.

Servirli preferibilmente tiepidi.

Nei nostri punti vendita di Agnone e Isernia trovi la farina di grano Saragolla dell’Alto Molise, coltivato dall’amico Umberto Di Ciocco, e macinato al Mulino Cofelice. Disponibile per le preparazioni tipo pane e pasta e per le spedizioni.

 

Condividi su:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *